Joy of Rome

Visite guidate a Roma? Cosa e come farlo – Luglio 2020

Ci siamo!
Finalmente ripartiamo con i nostri tour estivi.

Dopo mesi di riorganizzazione e di tour virtuali (che però ci sono piaciuti proprio tanto e, a quanto pare, anche a voi ), abbiamo ricominciato a mettere piede nei musei e soprattutto all’aria aperta.

Stiamo lavorando principalmente con romani pieni di voglia di riscoprire la loro città e anche con visitatori da tutta Italia. Da oggi 1 Luglio, sono aperti anche alcuni confini europei, dunque ci aspettiamo anche nuovi visitatori dall’estero ma…Com’è lavorare in queste nuove modalità?

Partiamo dal primo e più scontato punto: la mascherina 

Sia la guida che i visitatori sono tenuti ad indossarla sempre.

Anche all’aperto. Sì. Anche all’aperto!
Perché? Perché quando partecipate a un tour è come se partecipaste a uno spettacolo: chi organizza è responsabile delle regole. Una visita guidata mette insieme persone che non si conoscono e se una, ad esempio, ha contratto il virus e non lo sa, potrebbe infettare tutti gli altri. Chiaro, no?

Dunque sappiamo che vi sembra strano che durante le nostre passeggiate vi chiediamo di tenere la mascherina anche in luoghi aperti ma è per proteggere noi, proteggere gli altri e non infrangere la legge
Quando pensate che possa essere faticoso tenere la mascherina tutto il tempo…Pensate alla guida!
Parlare per due o anche tre ore senza mai poterla togliere è incredibilmente stancante ma è un sacrificio che facciamo volentieri dopo tante settimane di pausa.

Ma quindi, cosa possiamo visitare e come sono cambiati i nostri tour?

Partiamo dai due protagonisti assoluti del turismo romano: I Musei Vaticani e Il Parco Archeologico (aka Colosso/Foro Romano/Palatino).
La prima cosa da dire per tutti e due: NON SI ENTRA SENZA PRENOTAZIONE, NON SI ENTRA SENZA MASCHERINA! Inutile mettersi in fila il giorno stesso o sperare di convincere un custode o un membro dello staff con una storia strappacuore: serve la prenotazione!

MUSEI VATICANI: Hanno riaperto con procedure snelle e, dobbiamo ammetterlo, senza nessun problema (non diciamolo troppo forte J). Ripetiamolo, perché non è mai abbastanza, serve sempre la prenotazione! Avete presente le file lunghissime lungo viale Vaticano e via Leone IV? Ecco, non ci sono più e se vi ci metterete sarà solo per nostalgia delle sofferenze andate.
Gli ingressi sono ogni 15 minuti e ogni gruppo è stato prima composto da massimo 10 e a partire dal primo Luglio da massimo 15 persone consentendo (finalmente!) l’uso degli auricolari. Vi immaginate parlare a dieci persone senza auricolari e con la mascherina? Perdita di voce assicurata!

COSE BELLE: Il percorso non è obbligato e non ci sono contingentamenti in Cappella Sistina o nelle Stanze di Raffaello (dove talvolta puo’ essere affollato perché le stanze sono molto piccole) e, davvero, sono bellissimi! Le gallerie piacevoli e non troppo calde, la possibilità di sostare davanti alle opere e non dover fare a pugni per guadagnarsi un posto per sbirciare una scultura sono il lato positivo di questo momento di crisi

COSE BRUTTE: Almeno per ora non è più possibile visitare la Basilica di San Pietro accedendovi direttamente dalla Cappella Sistina. Questo significa che non si puo’ includere nel tour ma NON significa che la Basilica di San Pietro non sia accessibile o visitabile, tutt’altro.
La basilica è aperta e, come già immaginate, senza fila. Si puo’svolgere un tour integralmente dedicato ma non unirlo a quello dei Musei (a meno che non siate instancabili camminatori! In quel caso, siamo pronti a tutto!)

IL PARCO ARCHEOLOGICO (aka Colosseo/Palatino/Foro)
Ha riaperto il 1 Giugno ma introducendo un limite di 600 persone al giorno in tutte le tre aree.
Fortunatamente, da oggi, si passa di botto a 5000
Ripetete ancora insieme noi: serve la prenotazione! Non posso comprare il biglietto sul posto!
Le modalità di visita erano inizialmente molto complicate, almeno al Colosseo. Non si capiva bene quanti minuti prima rispetto all’orario di prenotazione bisognasse arrivare (5? 10? 15?) e una volta dentro bisognava seguire un accompagnatore in aree predeterminate. Niente possibilità di vedere cose a scelta o di sostare oltre i 40/45 minuti all’interno dell’anfiteatro. Sembra che adesso non sarà più così e che saremo liberi di scegliere il percorso di visita
COSE BELLE: Gli spazi, il silenzio. La vera bellezza a disposizione di soltanto poche persone al giorno. Quella resta sempre una cosa positiva! L’ombra, finalmente, che basta per tutti.
COSE BRUTTE:
1 – Non poter visitare il Foro e il Palatino senza prenotazione per il Colosseo.
Al momento resta ancora così.
2 – Chi è senza guida puo’ scaricare un’app che in prima battuta era difficilissima da trovare e scaricare in loco, oltre a ciò lo staff non è stato in grado di aiutare ma sarà stato di certo perché erano agli inizi, siamo sicuri la situazione ora sia migliorata.
3 – Bambini e termoscanner: diciamo che la misurazione della temperatura per chi è piccolo di statura o di età non è semplice e rischia davvero di appesantire e rallentare l’ingresso alle aree. Speriamo anche questo si risolva presto.
4 – Il biglietto è soltanto elettronico. Bene, direte voi! Più o meno, diciamo noi, perché più di qualche volta gli scanner non funzionano e una stampa non farebbe male a nessuno…

GLI ALTRI SITI COME SI VISITANO?

Bravi! Bellissima domanda, vuol dire che siete degli esploratori che vogliono saperne di più!

Continuiamo con uno dei nostri musei preferiti: LA GALLERIA BORGHESE

In fondo la Galleria del Cardinale Scipione era sempre stata un’oasi di pace anche in altissima stagione con il suo limite di 300 visitatori ogni 2 ore. Adesso passa a 75 persone per ogni turno di entrata (!!!). 225 di meno del normale. Osiamo dire che sia un momento irrinunciabile per andare e che se non prenotate il vostro biglietto ora siete degli sconsiderati.
E le visite guidate? Con nostro grandissimo dolore al momento sono sospese. Nessuna possibilità di potervi parlare dei dipinti di Caravaggio, dei gruppi scultorei di Bernini (ah, quanto ci manca David!) o della meravigliosa deposizione di Raffaello ma continuiamo a seguire e speriamo di poter ricominciare presto.

Stesso dicasi della VILLA FARNESINA: per vedere Galatea ci vuole la prenotazione e per avere la vostra guida con voi…Un tour virtuale di preparazione è l’unica cosa che possiamo offrirvi per ora! J
Parliamo ora di come visitare i vari MUSEI COMUNALI ossia Musei Capitolini, Ara Pacis, Fori Imperiali, Museo delle Mura ecc, ecc… Per la lista completa cliccate qui

La faccenda è breve: indovinate un po’? Bisogna prenotare! La cosa più semplice è chiamare lo 060608 e farlo telefonicamente. Non vi garantiamo che andrà tutto liscio come l’olio ma se cercate anche un tour, ce ne occuperemo noi. Sì perché i tour si possono fare e con gruppi di massimo 10 persone. Avete presente la vista dal Tabularium dei Musei Capitolini? Beh…Eccola
Non ci dite che non vi è subito venuta voglia di prenotare! Non ci crediamo!

Per i romani Ricordatevi che vale sempre la Mic Card ma questo non vi esenterà dalla prenotazione obbligatoria (l’avevamo già detto che serve sempre la PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ovunque? No?? [icon name=”history” class=”” unprefixed_class=””])

LE PASSEGGIATE IN CENTRO e LE CHIESE?

Più o meno tutto tranquillo sempre tenendo a mente che i gruppi non devono superare certi numeri (10/15) e che la mascherina serve ovunque! Il Pantheon ci permette di entrare con 11 persone e fa stare al massimo 80 persone per volta all’interno (un’altra meraviglia). Niente paura! Si cammina in un percorso obbligato che permette il giro e la visita di tutte le tombe incluso il nostro amato Raffaello.

Al momento, tutte le chiese sono aperte praticamente soltanto per le messe con le poche eccezioni di Sant’Agostino che permette anche la visita guidata (Caravaggio, arriviamo!) seguita a ruota da San Crisogono e Santa Cecilia in Trastevere. Lo sentite già il gusto di un tour a Trastevere al tramonto e poi pizza e supplì?

Se avete ancora voglia di Caravaggio e la Borghese non vi basta, 4 alla volta possiamo andarcene a rubare con gli occhi tutto quello che riusciamo per 70 minuti alla Galleria Doria Pamphilj!

Anche le Terme di Caracalla ci permettono la visita (fino a 9 persone) insieme a Castel Sant’Angelo (fino a 12 persone). Vi avevamo già informato del fatto che (vi sentiamo in coro) serve la prenotazione?

Se cercate il fresco delle catacombe, le uniche che al momento accettano visitatori sono quelle di Pietro e Marcellino sulla via Casilina accanto al Mausoleo di Elena. Il tour perfetto da abbinare anche a una visita sulla street art di Torpignattara. **AGGIORNAMENTO** Dal 15 Luglio anche le Catacombe di Domitilla riapriranno al pubblico! Cliccate qui per le informazioni.

Se invece il caldo non vi spaventa e avete voglia di pedalare, il Parco dell’Appia Antica ha parzialmente riaperto le sue porte ai visitatori ed è.. Gratuito fino al 13 settembre ma, c’è di più. Sappiamo che non ci crederete a questo punto ma…Non serve prenotazione!
La Villa dei Quintili e il Mausoleo di Cecilia Metella vi aspettano e se vorrete venite con noi il gruppo sarà di 14 persone.

E SE VOLESSIMO UN FUORI PORTA? 

Voglia di mare? Capatina ad Ostia? Nessun problema ad abbinarci una visita agli scavi di Ostia Antica che non necessita prenotazione (ma meglio farlo) e accetta gruppi anche molto grandi fino a 25 (ma noi preferiamo sempre non superare i 15).

Non avete mai visto le fontane di Villa d’Este e non avete idea di cosa sia il Canopo dell’Imperatore Adriano dentro la sua esageratissima Villa? Saremo felici di portarvi a scoprire le meraviglie di Tivoli con un gruppo di massimo 14 persone.

Per ora questo è quello che sappiamo.

Continueremo ad aggiornare questo post sperando di poter allungare la lista ancora e ancora.
Per tutto il resto: scriveteci, chattateci, telefonateci ma non dimenticate la mascherina!

INFO: joyofrome@gmail.com | +39 327 9147926